I NOSTRI INSEGNANTI

Foto a colori con primo piano di un ragazzo e sullo sfondo un pianoforte con gli spartiti

 

DAMIANO CALLONI

Nasce a Lucca il 21 Luglio 1985 ed inizia a studiare il pianoforte all'età di sei anni, prima da autodidatta e a partire dagli otto anni sotto la guida della Prof. Maria Simonetta Pardini, presso il Centro di progettazione e produzione Musica/Teatro "Il Vecchio Mulino". Affianca allo studio del piano classico quello delle tastiere elettroniche e del loro uso nei vari contesti, tra i quali quello delle colonne sonore, seguito dal Mº Alfonso Belfiore. Durante gli anni di studio presso "Il Vecchio Mulino" ha l'occasione di esibirsi in vari teatri tra i quali quelli di Pisa (serata con Clive Malcolm Griffiths e Giorgio Gaslini) e Montecatini (serata "Vivo per Lei" con Andrea Bocelli).

Prosegue il suo percorso di formazione con la Prof. Rosalba Fratus studiando il piano classico e conseguendo la Licenza di Teoria e Solfeggio presso il Conservatorio "Boccherini" di Lucca.

Accanto al pianoforte classico coltiva da autodidatta lo studio della musica Pop e Rock documentandosi sull'utilizzo del pianoforte, dell'organo Hammond e delle tastiere elettroniche in questi contesti. Proprio la passione verso questo tipo di musica lo porta a suonare in molti complessi musicali e band e ad accompagnare in trio o in duo acustico diversi cantanti, apprendendo e sperimentando a lungo sul campo tutto il materiale ascoltato, analizzato e interiorizzato.Nel 2009 partecipa con il suo  gruppo al progetto CSA (Centro Sviluppo Artisti), seguiti da Francesco Sighieri, arrangiatore per Irene Grandi, Dolcenera e Articolo 31 e Luciano Oriundo, song writer e coautore di artisti del calibro di Zucchero, Neri per Caso, Jenny B ed Anna Tatangelo. L'esperienza estremamente positiva porterà la band a classificarsi seconda a livello nazionale tra oltre novecento gruppi emergenti che partecipano al concorso.

Intorno ai vent'anni inizia a studiare Jazz sotto la guida del M° Piero Frassi, proseguendo successivamente con Riccardo Arrighini e Valerio Silvestro.Approfondisce lo studio dell'organo Hammond con il Mº Maurizio Spampani apprendendo alcune tra le più importanti tecniche organistiche Jazz, Funk, Blues e Pop.  Attualmente continua a perfezionarsi sotto la guida del pianista di Lorenzo Jovanotti, Franco Santarnecchi.

 

RICCARDO GIULIANI

Nato a Lucca il 27/09/1973, ha iniziato a suonare la batteria nel 1987 sotto la guida di vari insegnanti tra cui Angelo Ferrua, Agostino Marangolo, Christian Mayer, Walter Paoli e Fabrizio Morganti.
Partecipa inoltre ad un corso pratico/teorico di 5 anni presso la Modern Accademy di Firenze, conseguendo il relativo diploma, e partecipa a clinics e master dei migliori batteristi, tra cui: Steve Gadd, Jojo Mayer, Billy Cobhan, Tom Brechtlein, Simon Phillips e molti altri.
Ha suonato con le migliori band locali, partecipato a concorsi di livello nazionale e ricevuto premi e riconoscimenti sia di gruppo che personali.
Amante e profondo conoscitore della Black Music diviene negli anni batterista tra i più apprezzati in contesti soul, blues, funk e disco; suona per musicisti del calibro di: James Thompson, Peaches Staten, Deitra Farr, Nick Becattini, Mimmo Mollica, Rick Hutton, Sergio Montaleni, Gianna Cerchier, Guitar Crusher, Michael Allen, Luca Giovacchini, Marco Panattoni, Tony Pileio, Peewee Durante, Andy J Forrest, Fabio Treves, Alex Gonfiantini, Leo Boni.
Nel 2007 apre con la sua band i concerti di Joe Bonamassa e Joe Cocker al Pistoia blues festival e si esibisce in molti live del calibro di: Jazz & blues (Como), blues in Idro (Milano), Pistoia blues, St.Gallen festival (Svizzera), Lugano blues Festival, blues’n’Jazz (Rapperswill), Musicastrada (Pisa), Cosenza rock festival, Nave blues festival, Lario Jazz’n’blues festival.
Semplicità di esecuzione, feeling immediato, improvvisazione e drumming potente e riconoscibile, sono i tratti che caratterizzano Riccardo da oltre 20 anni di attività.

Foto in bianco e nero con primo piano di un uomo con occhiali da sole che si sta esibendo alla batteria durante un'esibizione
Foto a colori con primo piano di un ragazzo senza maglia che si sta esibendo alla batteria durante un esibizione

 

DANIEL MARTINI

Daniel Raffaello Martini nasce in Ecuador il 27/11/1988 ed Inizia a suonare la batteria nel 1997 con il maestro Angelo Ferrua alla Civica scuola di musica di Capannori; successivamente si iscrive alla Scuola di musica moderna “Jam” (con programmi Music Academy 2000) di Lucca studiando con il maestro Andrea Spinetti e consegue il diploma di 3° livello (Avanzato). In seguito studia privatamente per 3 anni con il maestro Matteo Sodini e nel 2013, consegue il diploma di 4° livello all’Accademia musicale Lizard, con il maestro Stefano Carrara.

Nel settembre 2012 frequenta il corso di abilitazione all’insegnamento per la scuola di musica Lizard e partecipa a varie clinics con batteristi di fama mondiale  come Gavin Harrison, Christian Meyer, Mike Mangini, Chris Coleman, Jojo Mayer, Simon Philips.
Versatilità e drumming potente lo hanno reso un batterista molto ricercato, che spaziando di genere in genere, dal Jazz alle forti sonorità, ha suonato in band del calibro di: Nido di Vespe, Kernel, Wet Cats, Machico e molte altre.

Attualmente batterista dei Nido di Vespe, è iscritto al 3° anno di DAMS (Discipline delle Arti, Musica e Spettacolo) presso l’Università degli studi di Firenze.

 

GABRIELE ANDREOTTI

Nato a Lucca il 12 settembre 1987, si dedica subito, all’età di sei anni allo studio della chitarra classica sotto la guida del padre, per poi dopo pochi anni studiare pianoforte con la madre e batteria da autodidatta.

A 13 anni gli viene regalata la sua prima chitarra elettrica, con la quale comincia a suonare insieme ad altri ragazzi della zona e a formare le prime band.

Dopo pochi anni, ha già maturato molte esperienze live, partecipando anche a vari concorsi e a seminari di chitarra elettrica.

Suona con molti musicisti della zona, accompagnando anche vari cantanti solisti, spaziando fra i più svariati generi musicali: dall’hard rock, heavy metal alla musica pop, folk, ecc..

All’età di 17 anni, comincia ad insegnare la chitarra moderna e dopo un anno viene chiamato ad insegnare alla scuola InMusica, di cui diventerà presidente e dove tutt’ora insegna.

La passione per la musica classica lo porta a studiare sotto la guida del Maestro Giampaolo Bandini presso il conservatorio Luigi Boccherini di Lucca, entrando a far parte dell’ottetto di chitarre classiche dell’istituto.

Ha ottenuto le certificazioni degli esami di chitarra elettrica hard rock ed heavy metal all’Accademia musicale Lizard.

Attualmente suona con molti musicisti, in vari progetti musicali, tra cui tribut band, un duo acustico con Marco Andreotti (Duo Ics), progetti di musica progressive, e altre realtà musicali insieme agli insegnanti di InMusica.

Foto a colori con primo piano di un ragazzo sorridente che si sta esibendo alla chitarra durante un'esibizione
Foto in bianco e nero con primo piano ad un ragazzo che si sta esibendo ad occhi chiusi con uno strumento musicale a solfeggio

 

GIUSEPPE NANNINI

Fin da piccolo studia musica da autodidatta, per poi iniziare a frequentare il corso di pianoforte e solfeggio della  scuola civica di Capannori per tre anni.

Successivamente si appassiona allo studio del jazz e comincia a frequentare il circolo del jazz di Lucca dove inizia a fare esperienza di improvvisazione live partecipando a numerose jam session.

Negli anni successivi si iscrive all' accademia nazionale jazz di Siena dove segue il corso di Mariano Di Nunzio ed a fine corso, viene selezionato per far parte del quintetto che rappresenterà l'accademia in diverse rassegne jazz in italia, partecipando fra le altre a: Terni in Jazz, Termoli Jazz festival e il Siena Jazz.

Negli anni successivi conosce il sassofonista Bruno Romani, con il quale approfondisce lo studio dello strumento e con cui si esibisce e si cimenta in vari generi musicali.

Collabora inoltre con band del calibro di: Felipe e su son (latino americana), Carlito Brigante (son cubano), The peppers (jazz, funky)

Partecipa inoltre a molti seminari con vari artisti tra i quali (Nate BIrkley, David Liebman,  Stefano Cocco Cantini, Ares Tavolazzi, Luca Necciari)

 

FABRIZIO BARTOLI

Nato il 20 Febbraio 1969,

    (Anni ’80) – Riceve in dono un vinile dei “Led Zeppelin” ed è subito amore a prima vista. Frequenta così un corso di chitarra, allora esistente, presso la parrocchia vicino casa. (Non sarà stata una roba molto “Rock”… o forse si… ma fu così che apprese le prime nozioni). Arriva così il primo gruppo, gli “Spring-Colors”, con i quali registra il singolo “Spring” dopo un concorso per Band emergenti.

(Anni ’90) – L’attività “Live” aumenta con la Band “Last Exit” assieme a “Boba” F. Bertolucci e i cugini Guarino. Poi, l’arrivo di Piero Fontana, “Giampi” Morici, e della cantante Michela Lombardi, trasformano i “Last Exit” nei “Rossoacido”. Con “Rossoacido” si moltiplicano le esibizioni, soprattutto in giro per l’Hinterland Milanese. Studia armonia con il maestro A.Fioramonti e contemporaneamente inizia un lungo viaggio nel “Blues” sulle orme dei grandi “Masters” del passato (Lee Hooker, Muddy Water, ecc).

Registra in studio, per il cantautore David “Dade” Ragghianti.

(Anni ‘2000) – Assieme a Stix, A.Panelli e S.Carone fonda “The Mamie’s Mood”. Esperienza che segnerà indelebilmente il suo stile.

Dal 2006 è chitarrista nella “Fletcher Blues Band” (M.Panattoni, F.Lorenzetti e F.Bragaglia) sempre alla ricerca di sonorità a metà tra il “Blues” ed il “Latin”.

Foto a colori con primo piano di un uomo che si sta esibendo con un berretto alla chitarra durante un'esibizione
Foto a colori con primo piano di un ragazzo con capelli mori alla Caparezza con braccia consorte e serioso

 

MARCO ANDREOTTI

Classe 1987, inizia ad avvicinarsi alla musica in età adolescenziale, quando inizia a canticchiare accompagnato dalla chitarra di suo cugino Gabriele. Già a quel tempo, si dimostra vocalmente versatile verso i più svariati generi musicali, partendo dal cantautorato italiano per poi passare al Rock in tutte le sue sfumature. Nel 2003, diventa frontman dei “Lost Dream”, che negli anni successivi si afferma come una delle prime band del panorama Rock e Metal locale, vincendo vari premi, esibendosi come gruppo spalla di “Pino Scotto & The Firetrails” e partecipando ad importanti festival e manifestazioni locali, tra cui ”InMusica live 2005”.Nel 2008, dopo lo scioglimento della band, si dedica ad altri progetti musicali ed alla sperimentazione vocale funk e soul, fino a quando non entra a far parte di due progetti più stabili: uno di Musica progressiva ed uno Stoner rock. Dal 2012 inizia ad approfondire la sperimentazione vocale, studiando Demetrio Stratos, ed in seguito anatomia e teoria canora unite alla logopedia. Nel 2013 partecipa ad X-Factor superando varie fasi, ed ottenendo il “Si” di Morgan.  Al momento oltre ad essere impegnato con le sue band, collabora con InMusica come cantante e segretario operativo.

 

 

SIMONE CESARI

Nato a Barga l'11 novembre 1987, a 16 anni ha iniziato, come tutte le cose più belle un po' per caso, a suonare il basso (un amore a prima vista che, dopo otto anni, è ancora forte). Ha frequentato varie scuole della zona di Lucca, partecipando a workshop, saggi e altre iniziative organizzate dalle stesse. La passione per la musica si è fatta sempre più forte, interessandosi sia dal punto di vista teorico, ma soprattutto dall'attività pratica del suonare in diverse band emergenti, con cui ha maturato esperienze live e in studio di registrazione. Dopo l'incontro con Gabriele Andreotti, ha conosciuto InMusica, dove ha iniziato a tenere dei corsi di basso elettric, sperimentando quindi anche l'esperienza dell'insegnamento. Questo è il suo quinto anno ad InMusica e nel frattempo ha continuato a suonare con Gabriele e Marco, in vari progetti che si sono susseguiti nel tempo, in un sodalizio musicale stimolante perché in continua crescita dal punto di vista teorico e tecnico. Al momento è impegnato in due progetti: un gruppo cover band dei Rage against the machine e uno di musica sperimentale.

 

Foto a colori con primo piano di un ragazzo concentrato mentre si sta esibendo con la chitarra elettrica
Foto a colori con primo piano di una ragazza con capelli biondi mentre sta cantando con il microfono in mano

 

SARA BERGAMINI

Nata il 12/10/1987 a Castelnuovo Garfagnana fin dalla scuola primaria mostra inclinazione per la disciplina del canto e per il pianoforte. Continuando lo studio del canto moderno con le insegnanti Maria Bruno, Ilaria Di Giangirolamo, Priscilla Baldini. Partecipa al concorso canoro nazionale Festival di S. Valentino (Terni) dove supera le audizioni e le selezioni partecipando a laboratori artistici interattivi (25, 26 e 27 giugno 2004) e alla semifinale con l’inedito Scordati di me (di Gabriele Rigali e Attilio Pieri) in collaborazione con gli autori della canzone.  Nel 2009, 28-29-30 agosto 2009 partecipa a uno stage di canto (VoiceCraft) e recitazione a Bassiano (LT) con gli insegnanti di canto Gabriella Scalise e Massimo Galanti e il M° Beppe Vessicchio. Vocalist del gruppo blues barghigiano “Burning room” (composto da artisti emergenti del panorama musicale locale ed insegnanti della scuola di musica di Barga: Lorenzo Marianelli e Federico Cardelli)  Inizia ad interessarsi al Jazz diventando nel 2008 Vocalist della Barga Jazz Club Band e Barga Jazz Club Orchestra diretta dal M. Giancarlo Rizzardi e che vede la partecipazione di alcuni fra i migliori musicisti della scena jazz Lucchese. Partecipa come cantante al progetto musicale a scopo benefico “Fanastici” organizzato da Monica Pera e Francesco Tomei.  Nell'ottobre del 2011 partecipa ad un seminario musicale insieme al direttore della classe di Jazz nel conservatorio P. Mascagni di Livorno, il M° Mauro Grossi. Nel febbraio 2012  partecipa e vince il concorso musicale internazionale per musicisti e cori ad Asti, insieme al Jubilum Jazz Chorus diretto dal M° Piero Gaddi.  Nel Settembre 2012 Viene ammessa al Triennio Accademico in Canto Jazz del Prof. Mauro Grossi presso il Conservatorio P. Mascagni di Livorno. A Gennaio 2015 partecipa come cantante al programma televisivo di Rai 2 "Mezzogiorno in Famiglia" e canta accompagnata dall'Orchestra diretta dal Maestro Mazza. Nell'Aprile del 2015 partecipa alle Jazz Clinics della IAM organizzati da Renzo Telloli e Piero Gaddi in collaborazione con la Scuola Civica di Musica di Castelnuovo Garfagnana. I corsi sono tenuti da Brian Charette, Daniel Moreno, Fabio Morgera ed Eleonora Bianchini.Dal 2012 intraprende una collaborazione che continua tutt'oggi con la Filarmonica G. Puccini di Segromigno in Monte (LU) diretta dal M° Carlo Bardi.

FRANCESCO ANNUNZIATA

Classe 1989, si avvicina alla musica all’età di 17 anni prendendo lezioni individuali di batteria con il maestro Paolo “Nipa” Ninci , così nel 2006 e 2007 fa alcune esperienze live collaborando con gruppi locali Elbani, per lo più cover band rock.

Nel 2009 consegue l’attestato di 3° livello (avanzato) del corso accademico Music Academy a Portoferraio.

In questo periodo inizia a collaborare con la band Dyatriba, nella stesura di pezzi inediti, poi riproposti.

A questo punto capisce che la musica non è solo un hobby ma una vera passione. Decide così di continuare gli studi, iscrivendosi al corso avanzato “Bachelor of Art, Music Performance” della University of Essex presso la Jam Academy di Lucca, studiando con vari maestri tra i quali: Matteo Sodini, Andrea Spinetti, Fabrizio Bertolucci, Marco Bachi, Valerio Silvestro.

Nel 2011 inizia a collaborare come docente di batteria presso le varie scuole Music Academy di Portoferraio, Lucca, Pisa e Sarzana.

Numerose sono le attività live in questo periodo in particolar modo con la band “Mo&ToyBoys” (soul, R&B, funk) e diversi live in varie zone d’Italia con la nota cover band di Ligabue “Brama Buriana” nella quale spesso suona come ospite il noto chitarrista Max Cottafavi (Ligabue).

Nel frattempo consegue il titolo “Bachelor of Art, Music Performance”, presentando lo Specialized Project nella sede Music Academy di Bologna a cui partecipano anche docenti della University of Essex.

Nel 2014 studia con il maestro Walter Paoli (Bollani, Rava il gruppo Area, ecc.)

Nel 2015  collabora con il maestro Riccardo Arrighini, con il quale si esibirà al Massarosa Jazz Festival. Attualmente i suoi principali progetti musicali sono:

“Just3” con il quale propone inediti jazz scritti dal pianista Daniele Aiello, al contrabbasso Matteo Bonti.

“Billy Rolls” proponendo inediti del cantante/chitarrista Marco Del Papa, componente della band anche Fabrizio Bertolucci in arte Boba al basso, il repertorio comprende inoltre cover rock, rockabilly.

Ha partecipato a Clinc e Master Class con:

Christian Mayer, Bruno Farinelli, Max Govoni, Luca Capitani,  Jojo Mayer, Steve Smith, Benny Greb, Chris Choleman, Giovanni Giorgi, Gavin Harrison, Aaron Spears.

Foto a colori con primo piano di un ragazzo con capelli mori mentre sta suonando con la batteria

ASSOCIAZIONE INMUSICA AICS | VIA DELLA CHIESA XXIV 1331/R | 55100 LUCCA | COD. FISCALE E PARTITA IVA 02281880464 | TEL. 347 4866300 - 338 5660632

Privacy Policy